La location che non ti aspetti – La stanza degli ospiti *9

{Bentrovati! Com’è iniziata la vostra settimana? La mia alla grande: dopo Il Blog Lab c’ho preso il vizio e mi sono iscritta ad un nuovo corso! Chi ha paura del business plan? Beh, io un po’… ma sono certa che con Francesca Marano le cose miglioreranno! E infatti… abbiamo iniziato da appena due giorni e già sono entusiasta!!

Ma nonostante questa si preannuncia già una settimana esplosiva – il mio Progetto, quello top secret, ricordate?, inizia a prendere forma!! – non voglio mancare nessun appuntamento con voi! A partire da La Stanza degli Ospiti! Oggi tocca alla neo mamma Manu… che è un vulcano di energia e di idee! Gustatevi questo post e andate a vedere tutti i matrimoni, perché sono uno più belli dell’altro! Fidatevi!}

Quando la parola d’ordine, che racchiude il tema essenziale del matrimonio è l’originalità, gli sposi unconventional danno libero sfogo alle loro idee bizzarre.
Chi lo dice che chiesa, municipio e villa d’epoca siano le uniche location dove coronare il grande giorno. I tempi moderni, la voglia di essere diversi e di stupire i propri invitati, la mancanza di un grosso budget o semplicemente la passione per un determinato sport piuttosto che un hobby, portano alla scelta di luoghi che, fino a poco tempo fa, potevano risultare assolutamente “fuori luogo”.
E allora basta fare un giro in rete per rendersi conto che la fantasia non ha più limiti e confini.
Cosa ne pensate di questi sposi americani che hanno scelto un museo d’arte contemporanea? Bizzarro ma efficace se si vuole dare un tocco di modernità all’evento.
museo

Gli sposi hanno la passione per il tennis? Benissimo, perché allora non sposarsi in un campo da tennis? Queste idee un po’ fuori dagli schemi arrivano sempre dal mondo anglosassone. Noi italiani in queste cose siamo più tradizionalisti.tennis tennis 2
Personalmente, se dovessi scegliere il mio posto del cuore opterei per un matrimonio in un faro. La poesia di questo luogo evoca in me una sensazione di romanticismo e libertà… sarà la vicinanza con mare?
faro

Poi c’è questa nuova moda americana, che mi fa sorridere: sposarsi in biblioteca! Io in biblioteca ho passato anni di studi universitari e la voglia di tornarci per sposarmi è pari a zero! Evidentemente ci sono coppie che non la pensano come me.

biblioteca

In Italia è un pochino impraticabile per la mancanza di grattacieli stile film hollywoodiano, ma l’idea di sposarsi all’ultimo piano di un mega edificio è bizzarra e divertente! Lontani parenti e amici che soffrono di vertigini.

Manu, Agnese sogna sempre

Annunci

La location che non ti aspetti – La stanza degli ospiti *8

{Buongiorno! Non avete idea di quanto mi è mancato scrivere nel blog ed interagire con voi! Sono alle prese con molto più lavoro di quello che potessi aspettarmi – evvai!! 😀 – e sto avviando il progetto più importante dell’anno – al momento giusto ve ne parlerò!- perciò qualcosina ho dovuto lasciare in sospeso… ma eccomi di nuovo qui, come vi avevo minacciato ieri sulla pagina Facebook!

La settimana scorsa la stanza di Lucia è rimasta chiusa: c’è stato un piccolo imprevisto, niente di grave e recupereremo presto! Così oggi ripartiamo da Maria Consilia e Fabrizia e continuiamo a scoprire insieme le location più originali dove celebrare il vostro matrimonio… o qualsiasi altro evento vogliate festeggiare in modo da stupire i vostri ospiti!} 

Bentrovati cari amici de L’Idea Grafica!

L’argomento delle locations alternative è molto interessante e facendo una rapida ricerca su internet abbiamo trovato tantissime idee, alcune veramente divertenti. Quelle che però in particolare hanno attirato la nostra attenzione sono tre.

Che ne dite di pronunciare il sì all’interno di un vivaio? Potrebbe essere una simpatica soluzione per chi non vuole allontanarsi dalla città, ma che al contempo non vuole rinunciare al contatto con la natura. Atmosfera rilassata, dress code casual, profumo di fiori e tante piante per un botanical wedding

Per gli amanti del buon vino… perché non considerare di ospitare il ricevimento nuziale in un’azienda vinicola? Potreste pensare ad un delicatissimo menù degustazione abbinato a vini d’eccellenza con tanto di sommeliers che si occupano del servizio… beh mica mala come idea!

Se invece la vostra passione è volare, allora affittare un hangar potrebbe proprio fare al caso vostro! Se poi volete lasciare tutti a bocca aperta, arrivate alla location direttamente a bordo di un aereo!!! 

Maria Consilia e Fabrizia, Capri Moments

{A domani! Ho così tante cose da condividere con voi!! 😉 }

La location che non ti aspetti – La stanza degli ospiti *7

{Lo so, in queste settimane definirmi latitante sarebbe un complimento! Ma non scoccerò con la tiritera su quanto siano poche 24 ore in una giornata, soprattutto se uno deve anche nutrirsi e riposare le stanche membra! E’ martedì sera e quello che onta è che siamo qui, nella Stanza degli ospiti di Claudia, di nuovo a parlare di location! La settimana scorsa l’introduzione è toccata a Laura… Curiosi di leggere cosa ci propone Claudia? Bene, allora vi lascio a lei e vi auguro una buona serata!}

Rieccomi!!!Questo mese, come già introdotto da Laura la settimana scorsa, parliamo di location alternative.

Che bello!!! Io amo molto le cose alternative e anticonvenzionali… quindi iniziamo!
lo so lo so… la maggior parte delle coppie come location per il proprio matrimonio sceglie o la villa antica o il classico ristorante… ma di alternative particolari e soprattutto inusuali ce ne sono molte!
Un idea carina è quella di scegliere come location una masseria, il contatto con la natura e la magia di una splendida terra come la Puglia.
Colori naturali, caldi, tavolate lunghe, runner e candele.
01-598814_650x0 (1) Picture-85 puglia-wedding-reception
E se la masseria non vi sembra una location poi così particolare, spingiamoci un po’ oltre…
Che ne dite di un bel picnic!!!
Si avete letto bene…picnic!
Naturalmente curato nei minimi particolari come piace a me…
matrimonio-parco-roma pic-nic-di-nozze_ci3
pic-nic_14
Se le proposte fin qui fatte non vi sembrano poi così “strane” quest’ultima sicuramente vi sembrerà quasi impossibile da realizzare… eppure…
Sposarsi in cima ad una montagna!!!
Strano è? Eppure io una coppia a cui proporlo ce l’avrei……….giuro!!!
sposi-roccia
Quindi per questo mese nella “Stanza degli ospiti” la parola d’ordine è…..”famolo strano!!!”.
{PS: per le fonti delle foto cliccate direttamente sulle stesse! 😉 }

La location che non ti aspetti – La stanza degli ospiti *6

{Benvenuti! Scrivo tra parentesi perché faccio la voce fuori campo! Giusto due parole per introdurre l’argomento di questo primo giro di guest post. Poi me ne starò zitta zitta, promesso! Nella stanza degli ospiti, quella di Laura, oggi si parla di location alternative! Laura ce ne presenta tre, in grado di accontentare tutti i gusti, da quelli più moderni ed intellettuali, a quelli più romantici e sognatori… fino a quelli, diciamo, più dinamici! Pronti? Bene, allora vi lascio a lei!}

Ciao a tutte! E’ già passato più di un mese e così eccomi di nuovo qui da Caterina per il nostro appuntamento mensile che questa volta è dedicato alle location alternative.

Si, perché una volta ricevuta la fantomatica proposta di matrimonio, la prima delle tante scelte che la coppia si trova a dover affrontare è senza dubbio quella della location.

Certo per chi sceglie di sposarsi in chiesa con rito religioso, è molto più semplice. Spesso e volentieri la scelta ricade sulla parrocchia della sposa o dello sposo o eventualmente su una chiesa amata da entrambi, ma di per sé la scelta non si dimostra particolarmente complicata. Diverso è, se si decide di optare per il rito civile, perché questo amplia non poco le possibilità in fatto di location.

Eh si, di location strane e davvero originali per celebrare il matrimonio se ne trovano davvero a bizzeffe in giro per il mondo! E scusate ma non posso fare a meno di citare tra queste, il negozio della Apple a New York, dove qualche anno fa una coppia ha deciso di sposarsi: giuro che non sto scherzando e se non vi fidate date un’occhiata qui!

Senza arrivare a questi eccessi americani, anche in Italia, con l’aumentare delle cerimonie celebrate con rito civile, stanno aumentando i posti anche un po’ fuori dagli schemi in cui è possibile sposarsi. Volete qualche esempio? Se siete amanti dell’arte potrebbe essere un museo l’ambientazione perfetta per il vostro si. Sono diversi i musei italiani che danno la possibilità di celebrare matrimoni: il Museo Bardini a Firenze, il Museo di Santa Giulia a Brescia, il Museo del Rinascimento a Torino… o il Museo d’Arte Ca’ La Ghironda, di cui vedete le foto pubblicate su Wedding Wonderland!

Siete degli appassionati di teatro? Perché non mettere “in scena” il vostro matrimonio proprio in un teatro? Il Teatro Mancinelli di Orvieto è stato già più volte location di cerimonie davvero spettacolari, così come il Teatro Carignano di Torino o il più piccolo teatro d’Italia, il Teatro della Concordia di Monte Castello di Vibio (Pg) che con i suoi 99 posti a sedere è davvero la misura perfetta per accogliere gli invitati di un matrimonio intimo.

Se le prime due opzioni vi sembrano ancora troppo poco anticonformiste, forse vi potreste far tentare dalla possibilità di sposarvi allo stadio. Siete tifosi sfegatati e non perdete un match della vostra squadra del cuore? Allora pronunciare il fatidico si sotto la curva potrebbe essere la soluzione adatta a voi.

photo via PourFemme

photo via PourFemme

Se la scelta della location già normalmente aiuta a definire lo stile di un matrimonio e ad identificare spesso e volentieri alcuni elementi decorativi, opzioni così particolari come il museo, il teatro e lo stadio di sicuro danno tanti spunti originali e creativi da riprendere e sviluppare nella suite grafica, nel tableau marriage, così come nelle decorazioni del tavolo e, perché no, nelle bomboniere.

Se l’idea di scegliere location alternative vi incuriosisce non perdetevi le prossime ospiti di Caterina!

Laura, La Weddy