La location che non ti aspetti – La stanza degli ospiti *6

{Benvenuti! Scrivo tra parentesi perché faccio la voce fuori campo! Giusto due parole per introdurre l’argomento di questo primo giro di guest post. Poi me ne starò zitta zitta, promesso! Nella stanza degli ospiti, quella di Laura, oggi si parla di location alternative! Laura ce ne presenta tre, in grado di accontentare tutti i gusti, da quelli più moderni ed intellettuali, a quelli più romantici e sognatori… fino a quelli, diciamo, più dinamici! Pronti? Bene, allora vi lascio a lei!}

Ciao a tutte! E’ già passato più di un mese e così eccomi di nuovo qui da Caterina per il nostro appuntamento mensile che questa volta è dedicato alle location alternative.

Si, perché una volta ricevuta la fantomatica proposta di matrimonio, la prima delle tante scelte che la coppia si trova a dover affrontare è senza dubbio quella della location.

Certo per chi sceglie di sposarsi in chiesa con rito religioso, è molto più semplice. Spesso e volentieri la scelta ricade sulla parrocchia della sposa o dello sposo o eventualmente su una chiesa amata da entrambi, ma di per sé la scelta non si dimostra particolarmente complicata. Diverso è, se si decide di optare per il rito civile, perché questo amplia non poco le possibilità in fatto di location.

Eh si, di location strane e davvero originali per celebrare il matrimonio se ne trovano davvero a bizzeffe in giro per il mondo! E scusate ma non posso fare a meno di citare tra queste, il negozio della Apple a New York, dove qualche anno fa una coppia ha deciso di sposarsi: giuro che non sto scherzando e se non vi fidate date un’occhiata qui!

Senza arrivare a questi eccessi americani, anche in Italia, con l’aumentare delle cerimonie celebrate con rito civile, stanno aumentando i posti anche un po’ fuori dagli schemi in cui è possibile sposarsi. Volete qualche esempio? Se siete amanti dell’arte potrebbe essere un museo l’ambientazione perfetta per il vostro si. Sono diversi i musei italiani che danno la possibilità di celebrare matrimoni: il Museo Bardini a Firenze, il Museo di Santa Giulia a Brescia, il Museo del Rinascimento a Torino… o il Museo d’Arte Ca’ La Ghironda, di cui vedete le foto pubblicate su Wedding Wonderland!

Siete degli appassionati di teatro? Perché non mettere “in scena” il vostro matrimonio proprio in un teatro? Il Teatro Mancinelli di Orvieto è stato già più volte location di cerimonie davvero spettacolari, così come il Teatro Carignano di Torino o il più piccolo teatro d’Italia, il Teatro della Concordia di Monte Castello di Vibio (Pg) che con i suoi 99 posti a sedere è davvero la misura perfetta per accogliere gli invitati di un matrimonio intimo.

Se le prime due opzioni vi sembrano ancora troppo poco anticonformiste, forse vi potreste far tentare dalla possibilità di sposarvi allo stadio. Siete tifosi sfegatati e non perdete un match della vostra squadra del cuore? Allora pronunciare il fatidico si sotto la curva potrebbe essere la soluzione adatta a voi.

photo via PourFemme

photo via PourFemme

Se la scelta della location già normalmente aiuta a definire lo stile di un matrimonio e ad identificare spesso e volentieri alcuni elementi decorativi, opzioni così particolari come il museo, il teatro e lo stadio di sicuro danno tanti spunti originali e creativi da riprendere e sviluppare nella suite grafica, nel tableau marriage, così come nelle decorazioni del tavolo e, perché no, nelle bomboniere.

Se l’idea di scegliere location alternative vi incuriosisce non perdetevi le prossime ospiti di Caterina!

Laura, La Weddy

One thought on “La location che non ti aspetti – La stanza degli ospiti *6

  1. Pingback: La location che non ti aspetti – La stanza degli ospiti *7 | Con la testa tra le nuvole

Adoro leggere cosa ne pensate!!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...