A proposito di… Dolcinganni, atto secondo *5

Continua il mio viaggio tra i dolci inganni di Rita…
Come promesso, oggi vi racconto un po’ di lei e delle sue passioni, dolci e non… anzi, lascio che sia lei a raccontarsi!
“Tutto inizia anni or sono, quando la mia passione per il disegno e la moda mi spinsero a Bologna, dopo aver frequentato un corso di progettista di abbigliamento: ho lavorato prima per Les Copains, poi per Giorgio Grati.
Poi sono tornata a casa e mi sono dedicata per molti anni al lavoro nella ditta di mio padre, decorando cornici e portando avanti un’altra mia grande passione, l’illustrazione per bambini (nel 2003 ho anche organizzato una mostra nella biblioteca ragazzi di Fermo che si intitolava “Non mi stanco di volare” –  una storia tutta rappresentata con acquerelli). 
L’anno scorso, in seguito a questa crisi epocale, la nostra ditta ha chiuso e mi sono ritrovata a casa. Amo molto la decorazione e avevo sempre stampata in mente una fantastica scena di pasticceria del film “Maria Antonietta” della Coppola… e ho pensato di realizzare un centrotavola che imitasse i dolci del film…  
Ma la scena del film è stata solo l’ìnput: l’idea è nata dal fatto che adoro le torte americane, sono bellissime da vedere, ma da mangiare non sono il massimo (tutti scansano la “cozza” di zucchero…  troppo dolce! Del resto noi italiani siamo abituati a sapore decisamente più raffinati!) 
Così ho pensato: se ci piacciono solo perché belle, allora che siano semplicemente da vedere, per decorazione!!
Non ridete, ma la molla è stata proprio questa: la golosità, ma quella per le cose buone di casa nostra!! 
Così mi sono messa all’opera: con gesso e polistirolo realizzo la struttura nascosta, mentre il rivestimento è pasta di zucchero, così l’effetto è più realistico e… ingannevole!
Ho pensato che sarebbe stata una bella idea decorare la tavola con torte belle… ma mangiare torte buone! E ha funzionato!
Le amiche hanno iniziato a chiedermi alcune torte da regalare o per decorare la propria tavola e così sono nati i miei Dolcinganni! 
L’ispirazione nasce da ciò che mi circonda, dai miei acquerelli, dalle vetrine, dalle riviste per la casa…
Non ho un laboratorio… lavoro nella cucina di casa! Del resto, quale posto migliore?”

L’itinerario di oggi prevede un tour tra le sue torte… non trovate che siano vere e proprie opere d’arte?!
 

Questa è la mia preferita!

photo by L’Idea Grafica

Riuscite ad immaginare il tavolo del buffet di dolci decorato da queste meraviglie? Oppure il tavolo della confettata: tra un vaso e l’altro stracolmo di confetti, ecco spuntare qua e là le torte di Rita su delicate alzatine…
Se i Dolcinganni di Rita vi sono piaciuti, rimanete nei pressi del mio blog, perché ci aspetta ancora un’altra tappa nel suo goloso mondo!
Buon pranzo,
Cate

3 thoughts on “A proposito di… Dolcinganni, atto secondo *5

Adoro leggere cosa ne pensate!!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...