Cosa c’è nel piatto?

Eccomi qua!
Come’è andata la vostra giornata? La mia è stata abbastanza produttiva… così, prima di tornare a casa mi concedo dieci minuti per condividere con voi un tutorial semplice e divertente… di quelli che ci fanno esclamare: ma perchè non c’ho pensato prima?!
Nel mio solito girovagare in internet (non ho tempo né soldi per viaggiare realmente, così nel web mi do alla pazza gioia!!), mi sono imbattuta in questo blog: Wit & Whistle, uno di quei blog pieni di creatività, che ci piacciono tanto!
Credo di esserci approdata da Pinterest, non ricordo: l’importante è saperci tornare!
Ma veniamo a noi: questo è il tutorial di cui vi parlavo…

Innanzitutto l’occorrente:
– un piatto da portata di porcellana
– scotch carta
– pennello (è consigliato quello da acquerello)
– colore acrilico effetto lavagna, ma non quello solito che pensate voi (o almeno che avevo pensato io!): esiste un colore effetto lavagna specifico per la porcellana… Probabilmente quello normale non “attacca” sulla superficie liscia della porcellana. Magari, se non si riesce a trovare questo prodotto specifico, si può passare una prima mano di aggrappante (o primer) e poi la vernice effetto lavagna… Bisognerebbe provare!

Procediamo! Una volta lavato e asciugato il piatto, posizionate il nastro adesivo lungo il perimetro della zona da dipingere, per proteggere i contorni e avere un disegno più preciso. Una volta tracciato il contorno, iniziate pure a stendere il colore. E a questo punto Amanda (l’autrice del post) fa una doverosa precisazione: il colore non è consigliato per superfici che stanno a contatto con il cibo, ma secondo lei, essendo a base d’acqua e non tossico, non dovrebbe essere un problema!
Secondo me invece, per stare tranquilli, si può poggiare il cibo su un tovagliolo colorato (quelli Ikea hanno delle fantasie davvero carine!) oppure, per essere un po’ più chic, si possono utilizzare i centrini di carta!
Terminata la prima mano di colore, lasciate asciugare e procedete con una seconda mano in modo da ottenere una superficie uniforme. Se avete usato il nastro adesivo, è consigliabile toglierlo prima che l’ultima mano sia completamente asciutta: il colore crea infatti una sorta di pellicola e il nastro adesivo potrebbe portarla via ai bordi.

Lasciate asciugare per 24 ore e poi “cuocete” il vostro piatto seguendo le istruzioni riportare sulla confezione del colore: ovviamente, se avete provato a sperimentare la mia idea (colore acrilico effetto lavagna su base aggrappante), il vostro lavoro si conclude con l’asciugatura! Chiaramente la vernice specifica rende il piatto lavabile in lavastoviglie e utilizzabile nel microonde… mentre quella normale (per normale intendo dire quella che si trova comunemente nei negozi di bricolage, di uso generico) non so se è così resistente… Io ho sperimentato che, senza aggrappante, con acqua molto calda tende a spellarsi: forse l’aggrappante potrebbe renderla più resistente… del resto, tentar non nuoce!
E questo è il risultato finale: potete presentare le vostre prelibatezze, indicando di cosa si tratta… oppure aggiungendo qualche dettaglio tipo gli ingredienti o la provenienza o consigli su come accompagnare la pietanza… Insomma, qualsiasi cosa la vostra creatività vi suggerisca!

Ma non penserete mica che questo tutorial finisca qui?
In un altro angolo del blog, ho trovato un modo diverso di applicare questa stessa tecnica… e anche stavolta mi è sembrata davvero ingegnosa!
Di solito alle feste o alle cene, soprattutto se si tratta di buffet, si finisce spesso col dimenticarsi dove si è lasciato il bicchiere. Ai compleanni di quando ero bambina, mia madre tirava fuori il pennarello indelebile e la questione era risolta… Ma il pennarello va bene se si usano bicchieri di plastica! Se invece volessimo addobbare la tavola in modo un po’ più creativo e, perchè no!?, ecologico, ecco che cosa ci suggerisce Amanda:

Image credit Wit & Whistle

Ora, lei utilizza una tazza, ma potete optare per dei bicchieri in porcellana (sto pensando a quelli di Ikea, tanto per cambiare) e il gioco è fatto! Così nessuno perderà il bicchiere!

Beh… avverto un certo languorino!
Per adesso vi lascio e… buona cena!
Cate

One thought on “Cosa c’è nel piatto?

  1. Ciao..molto bella questa idea!!!complimenti!w l'ikea!!!anch'io creo e modifico oggetti vari..passa da me se ti va..e fammi sapere cosa ne pensi..Noemihttp://noxcreare.blogspot.com/

Adoro leggere cosa ne pensate!!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...